la Crepes dei Beche; Dolomiti sconosciute…   4628
vorheriges Panorama
nächstes Panorama
 
Details / LegendeDetails / Legende Marker ein / ausMarker ein / aus   
 Durchlauf:   zum ersten Punkt zum vorherigen Punkt Durchlauf abbrechen
Durchlauf starten
Durchlauf anhalten
zum nächsten Punkt zum letzten Punkt
  vergrößern
 

Legende

1 Cima Bel Pra' 2917 m
2 San Vito di Cadore 1000 m
3 Antelao 3264 m
4 Monte Soratiera 2151 m
5 Cima di Val d’Arcia 2626 m
6 Cima di Forca Rossa 2784 m
7 Pelmo 3168 m
8 Pelmetto 2990 m
9 Cima Coldai 2403 m
10 Monte Crot 2169 m
11 Sasso Bianco 2407 m
12 Colle Santa Lucia 1450 m
13 Monte Cernera 2664 m
14 Lastoi de Formin 2657 m
15 Cima Ambrizzola 2715 m
16 Beco de Mezodi 2603 m
17 Col de la Puina 2254 m
18 Rocchetta di Prendera 2496 m
19 Rocchetta de la Ruoibes 2458 m
20 Rocchetta de Soraru 2440 m
21 Rocchetta de Cianpolongo 2370 m
22 Sorapiss 3205 m

Details

Aufnahmestandort: la Crepes dei Beche (2215 m)      Fotografiert von: Gianluca Moroni
Gebiet: Dolomiten      Datum: 10.08.2020
Panoramica a 360°.

Possiamo tradurre il toponimo di questa montagna in “le rocce dirupate dei maschi di camoscio” !
Non proprio elementare la salita in vetta. Provo a dare una sommaria descrizione: dal Rifugio Città di Fiume per pascoli salire alla Forcella Costantiol 2140 m. Avvicinarsi al piede delle rocce del versante occidentale della montagna cercando lo sbocco di un facile canale che permette di guadagnare il filo della cresta SW (ometti). Per essa su roccette e mughi, superando anche un breve salto roccioso (I° con un passaggio di II°) si giunge ben presto in vetta.

Kommentare

Fenomenale, Gianluca. 
Sia il Col de la Puina sia i Crepe sembrano rilievi del tutto insignificanti, oggi che gli escursionisti mirano a ben altri giri. Però dal rifugio sono ben evidenti e indubbiamente invogliano a darci un occhio. Ci sei arrivato "per caso", mosso solo da intuizione, o avevi avuto qualche dritta?
Ciao, Alvise
26.07.2021 11:36 , Alvise Bonaldo
Ciao Alvise ! Direi ne uno ne l'altro... Siccome, proprio dal mio posto tavola, vedo direttamente la vetta in questione, spontaneamente è nata l'idea di salirci! Sulle guide cartacee, nulla; su Internet, nulla... Allora, come da mia prassi, ulteriori approfondimenti con foto aeree e tutti i livelli cartografici. Aggiungiamo le mie fotografie della zona e alcune osservazioni con il binocolo da vette vicine. L'idea era che un accesso "quasi" escursionistico poteva esserci da Forcella Costantiol. Non restava che andarci! Infatti; primo tentativo per un canalaccio sul versante nord, infruttuoso :-( Secondo tentativo, direttamente da Forcella Costantiol, solo senza assicurazioni, no grazie :-( Terzo tentativo, costeggiando le rocce occidentali; ometto (!). Poi per itinerario già descritto; vetta :-) !
26.07.2021 15:01 , Gianluca Moroni
Questo si chiama escursionismo esplorativo! 
Sono arcisicuro che i nuovi "gestori" del rifugio Fiume (molto più preoccupati di regolamentare il "traffico" degli avventori e di evitare ogni contatto umano con chicchessia...) nemmeno sanno dove siano questi Crepe dei Beche - non parliamo della possibilità di salirci...
Sbaglio o in cima c'è una specie di capitello?
Altra domanda: per salire sulle Cime di Val d'Arcia hai fatto il Flaibani dal Fiume? è un secolo che non ci vado... come è la salita?
Ben fatto comunque!!
Ciao, Alvise
27.07.2021 08:36 , Alvise Bonaldo
Effettivamente, dopo la salita alla cima sono passato anche io dal rifugio e ho avuto la tua medesima impressione ;-( ! Per vedere però il bicchiere mezzo pieno, devo dire che la qualità dei prodotti e il prezzo erano più che buoni... Capitelli in vetta invece non ne ho presente! C'è un piccolo ometto in pietra con scatola e libro di vetta (tutti e tre visibili nella panoramica)! Per quello che riguarda la Cima di Val d'Arcia, Stefania ed io, siamo partiti da Passo Staulanza salendo per il sentiero di Val d'Arcia. Dalla Forcella scesi in effetti per il "Flaibani" che con bel percorso conduce al Rif. Venezia. Poi chiuso il giro del Pelmo non senza prima aver fatto visita alle orme dei dinosauri sotto il Pelmetto. Devo ammettere, la "cosa" più emozionante di quel pur bellissimo anello!
27.07.2021 17:09 , Gianluca Moroni

Kommentar schreiben


Gianluca Moroni

Weitere Panoramen

... in der Umgebung  
... aus den Top 100