Monte Cavallo; al sommo del Valun Blanch…   5474
vorheriges Panorama
nächstes Panorama
 
Details / LegendeDetails / Legende Marker ein / ausMarker ein / aus Übersicht ein / ausÜbersicht ein / aus   
 Durchlauf:   zum ersten Punkt zum vorherigen Punkt Durchlauf abbrechen
Durchlauf starten
Durchlauf anhalten
zum nächsten Punkt zum letzten Punkt
  verkleinern
 

Legende

1 Tofana di Rozes 3225 m
2 Pelmo 3168 m
3 Pelmetto 2990 m
4 La Schiara 2565 m
5 Civetta 3220 m
6 Torre Fanis 2922 m
7 Cima Cadin di Fanis 2900 m
8 Cima Fanis Sud 2980 m
9 Cima Fanis Nord 2969 m
10 Marmolada 3343 m
11 Cima Scotoni 2874 m
12 Gran Vernel 3207 m
13 Torre del Lago 2670 m
14 Piz Boe' 3152 m
15 Sassolungo 3181 m
16 Piz dles Conturines 3064 m
17 Piz de Lavarela 3055 m
18 Piz Parom 2953 m
19 Sas da les Diesc 3026 m
20 Cima Campestrin Sud 2910 m
21 Muntejela de Senes 2787 m
22 Monte Casale 2894 m
23 Croda Rossa di Ampezzo 3146 m
24 Dreischusterspitze 3152 m
25 Cristallo 3221 m
26 Tofana di Dentro 3238 m
27 Tofana di Mezzo 3244 m
28 Antelao 3264 m

Details

Aufnahmestandort: Monte Cavallo (Piz Ciaval) (2912 m)      Fotografiert von: Gianluca Moroni
Gebiet: Dolomiten      Datum: 14.08.2021
Panoramica a 360°.

Questa montagna è raggiunta da un sentiero militare proveniente dal Valun Blanch. Spesso viene abbinata anche la salita del vicino Monte Casale (Monte Ciase), visto che il sentiero passa a breve distanza dalla vetta. In assenza completa di neve, le difficoltà sono di ambito escursionistico.

Kommentare

Wunderschön!
Lg
18.08.2022 09:14 , Hans Diter
bellissimo!
01.09.2022 10:00 , Franz Kerscher
Non avevo mai sentito che ci fosse un Cavallo anche qui.
Ottima prospettiva delle Tofane, si capisce anche dove passa la Cengia Paolina, della quale spero un giorno o l'altro di riuscire a trovare il misterioso attacco!
01.09.2022 10:31 , Pedrotti Alberto
Ciao Alberto ! A proposito di Cengia Paolina... Ieri il CAI di Cortina ha organizzato l'escursione a questa un poco "misteriosa" cengia! Così ho avuto l'opportunità di percorrerla. Ti posso dire che una volta imboccata (nei pressi del Rifugio Giussani) non è difficilissimo trovare il percorso. Tuttavia numerosi tratti sono decisamente esposti e/o su terreno instabile. Praticamente, fino allo sbarco nel Valon de Ra Ola, occorre molta concentrazione. Valuterei la difficoltà di questo percorso con un F+ (quindi di ambito alpinistico).
05.09.2022 09:52 , Gianluca Moroni
Per me a livello teorico è diventata in po' meno misteriosa da quando ho trovato questa traccia GPS:
http://www.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=78787772
Non conosco personalmente l'autore, ma come succede in Internet io seguo lui, lui segue me, e vedo che in genere pubblica interventi ben documentati, specie per quanto riguarda le Dolomiti Bellunesi.
Io la Cengia Paolina l'ho sempre cercata dal sommo del vallone Ra Ola: ho intuito dove parte, ma non mi sono mai preso la briga di verificare se l'intuizione fosse corretta.
Adesso anche sulle Dolomiti bisogna stare ben attenti a vedere se le informazioni che si hanno in mente sono aggiornate. Per esempio, durante la mia traversata delle Alpi ho salito l'Antelao da fondovalle (da Calalzo - Val d'Oten), ma ho trovato le Laste molto piú difficili di come le ricordavo. Pensavo di essere arrugginito io, ma mi hanno detto che non è solo quello: il grosso crollo che ha distrutto il bivacco Piero Cosi (quello che stava su a 3110 metri) ha esposto dei nuovi lastroni molto delicati. Tanto che io ho smantellato un anello di corda che pendeva da una clessidra sopra il luogo dell'ex bivacco (d'altronde la corda era a tratti mangiata dalla roccia, ed era giusto un pericolo lasciarla in loco) e me ne sono ricavato una corda fissa per superare, con l'aiuto di un chiodo di calata che guarda caso c'era lí, i metri piú infidi.
Domenica al Rifugio Velo della Madonna, dove c'era un gestore molto informato, e dove ci hanno confermato che il Sentiero del Cacciatore (quello che passa alla base del Sass Maor) era inagibile causa frana, sentendo che parlavano di Dolomiti di Sesto ho chiesto notizie di un'altra cengiona che sta in cima ai miei desideri: quella che va dal Bivacco Battaglion Cadore a Forcella Paola, chiamata anche Cengia Alta di Cima Bagni, o talvolta Viaz del Popera. E mi hanno detto che anche quella si è fatta piú delicata di quello che si legge, per via di frane.
Insomma, le nostre Alpi si stanno disfacendo!
Saluti
Alberto.
06.09.2022 15:18 , Pedrotti Alberto

Kommentar schreiben


Gianluca Moroni

Weitere Panoramen

... in der Umgebung  
... aus den Top 100