Cervino dal Trentino   15605
vorheriges Panorama
nächstes Panorama
Himmelsrichtungen ein / ausHimmelsrichtungen ein / aus
Details / LegendeDetails / Legende Marker ein / ausMarker ein / aus Übersicht ein / ausÜbersicht ein / aus   
 Durchlauf:   zum ersten Punkt zum vorherigen Punkt Durchlauf abbrechen
Durchlauf starten
Durchlauf anhalten
zum nächsten Punkt zum letzten Punkt
  verkleinern
 

Legende

1 Presolana, 2521, 31 km
2 Pyramide Vincent, 4215
3 Zuccone Campleii, 2179, 72 km
4 Grignone, 2409, 83 km
5 Parrot, 4432
6 VAL BREMBANA
7 VALSASSINA
8 Lyskamm, 4527, 202 km
9 Gnifetti, 4554, 199 km
10 Zumstein, 4563
11 Dufour, 4634, 200 km
12 Nordend, 4609
13 Cima di Timogno, 2172, 35 km
14 Cresta di Santa Caterina
15 Dent d'Herens, 4171, 220 km
16 2343, 51 km
17 Cervino, 4478, 216 km
18 Cima di Jazzi, 3803
19 Monte Ferrante, 3427, 33 km
20 Strahlhorn, 4190, 197 km
21 Monte Corte, 2493, 49 km
22 Rimpfischhorn, 4199
23 Allalinhorn, 4020
24 Monte Pradella, 2619, 47 km
25 Alphubel, 4206, 200 km
26 Mischabeljoch
27 Pizzo dei Tre Signori, 2554, 71 km
28 Monte Vigna Vaga, 2332, 34 km
29 Täschhorn, 4491
30 Dom, 4545, 201 km
31 Pizzo Camino, 2491, 21 km
32 Lenzspitze, 4297
33 Nadelhorn, 4327
34 Dürrenhorn, 4035
35 VAL DI LOZIO
36 VAL SERIANA
37 Weissmies, 4023, 189 km
38 Monte Cablanca, 2601, 45 km
39 Monte Madonnino, 2502
40 Lagginhorn, 4010
41 Monte Vigna Soliva, 2356
42 Fletschhorn, 3996
43 Monte Susino, 2398, 21 km
44 Pizzo della Corna, 2352, 36 km
45 VAL DI SCALVE
46 Pizzo Rotondo, 2495, 75 km
47 Monte Grabiasca, 2705, 43 km

Details

Aufnahmestandort: Cima Laione (2757 m)      Fotografiert von: Pedrotti Alberto
Gebiet: Adamello-Presanella-Alpen      Datum: 19-01-2020
Non proprio dal Trentino, dato che siamo in provincia di Brescia, ma comunque a soli 2 km dal confine.

Kommentare

very beautiful b/w. sometimes less is more ....
22.01.2020 06:17 , Christoph Seger
Was für ein hammerkrasses Fernsichtdetail; so hat man Cervino noch nie gesehen. Danke, Alberto!
22.01.2020 08:50 , Peter Brandt
Confermo la sensazionalità 
Anche se 216 km non sono comunque un record di "tele-visione", mi pare. Però forse sì, dato che qui non ci stiamo affacciando su una pianura vuota ma su "catene non interrotte di monti".
Quanto alla foto in sé... pregevole il b/n "iperrealista". La foto è nata così o è il risultato della post-produzione?
Ciao, Alvise
22.01.2020 09:06 , Alvise Bonaldo
Exotic sight.
22.01.2020 10:28 , Matthias Knapp
Christoph: I will post also a color version on some Testplatz

Peter: ja, der Cervino von hier ist ein wenig exotisch. Dann glaube ich daß der Riffel besser als der Adamello wirkt, für die Betrachtung des Matterhorns...

Alvise: no, non c'è molta post-produzione. La trasposizione in bianco e nero l'ho fatta usando uno dei miei programmini preferiti, si chiama Silver Efex Pro, io uso la versione ancora del 2011, notare che sia con il computer che con tutto il software io sono fermo a quell'anno, anche di Hugin uso la versione 2011.
Sostanzialmente ho aggiunto un po' di "soft contrast" negativo e un po' di "structure" (simile alla Clarity di Lightroom): l'una per scurire le Alpi Pennine, che nella realtà erano ovviamente piú chiare, l'altra per "movimentare" ancor piú - se mai ce ne fosse bisogno - le catene non interrotte di monti che tu dici.
Se guardi la mia "antologia" di bianco e nero, http://bit.ly/3azH8Bm vedrai che per i paesaggi uso quasi sempre la stessa tecnica...
Ovviamente all'alpinista e al conoscitore quello che piú fa impressione è l'allineamento Presolana - Grigna - Monte Rosa. I Ragni di Lecco, Ettore Zapparoli (il visionario solitario della parete est del Rosa) e Franz Lochmatter (la mitica guida vallesana, primo salitore della Cresta di Santa Caterina alla Nordend, cresta che ho di proposito segnato) riuniti entro pochi gradi. Il tutto fotografato con le Dolomiti di Brenta praticamente dietro le spalle. Se guardi il 360°, a sinistra della Presolana e del Pizzo Arera trovi anche il Resegone di Manzoni e l'Alben di Bonatti.
Riprendendo la tua osservazione sul 360°: se uno si trovasse non sul Laione o sul Blumone ma sul vicino Carè Alto, da lí vedrebbe in teoria dal Sisol, la montagna sopra Opatija, 299 km a est, fino alla Barre des Écrins, 355 km a SSW. Ovviamente tutto questo in teoria. In pratica, in una giornata come domenica scorsa o ancor piú come quelle di Natale - Santo Stefano. vedrebbe dal Grossglockner, 193 km, al Gran Paradiso, 266 km. Quindi quello che io mostro dal Laione è del tutto ordinario, comunque a volte dà piú soddisfazione l'ordinario inatteso che lo straordinario calcolato - mi riferisco ai tramonti della luna dietro il Brenta, per esempio.
22.01.2020 10:53 , Pedrotti Alberto
-- 
E' quasi superfluo fare complimenti all' autore, é bravo e pertanto abituato a riceverne. A mio avviso anche le montagne in primo piano meritano di essere citate. Abito in Ticino, pertanto i 4000 vallesani li so a memoria. Non così invece per le montagne della prima e della seconda quinta, anche sforzandomi con la cartina fatico a capire quali siano. Spero nella bonomia e nella buona volontà di Alberto, grazie, T
22.01.2020 12:09 , Tiziano Allevi
Ho provato a fare qualcosa. In realtà non è facile capire, dato che si tratta di una incredibile radiografia di tutti crinali che separano le diverse valli del Bergamasco, che scendono dalle Orobie verso la pianura, in direzione esattamente perpendicolare alla vista della foto. Io sto capendo qualcosa soltanto con sottomano l'Atlante 1:200.000 del Touring. Come spesso nelle cose difficili, c'è il dettaglio fortunato che facilita: il Monte Rosa è esattamente in direzione ovest, quindi il tutto avviene sull'atlante in direzione perfettamente orizzontale.
Il primo crinale è quello che separa la piccola Valle Lozio, sopra Breno in Val Camonica, dalla Valle di Scalve. Capofila è il Pizzo Camino, che starebbe sopra Schilpario (il passo del Vivione rimane poco piú a nord).
Il secondo crinale si stacca a nord dalla Presolana e separa la Val di Scalve dalla Seriana. È un po' dimesso, ho scelto come rappresentati Ferrante e Vigna Vaga.
Piú evidente il successivo, dove spiccano cime che, a 45 km di distanza, fanno quasi ombra a Mischabel e Weissmies. Questo separa la Val Seriana dalla Brembana, e unirebbe il Pizzo Arera (visibile nel 360° a sx della Presolana) con il Diavolo di Tenda, notevole personaggio delle Alpi Orobie. Sono purtroppo entrambi fuori dalla presente inquadratura.
Compare invece, per quando riguarda il crinale successivo, e siamo sui 70 km, il Pizzo dei Tre Signori, dove lo spartiacque delle Orobie si biforca: a nord va verso il Legnone, a sud si salda al Resegone con un crinale che separa le laterali della Brembana (Valtorta e Val Taleggio) dalla Valsassina. Ho segnato di questo lo Zuccone Campelli, che sta proprio sopra Pasturo, il paese di Agnese (Promessi Sposi...).
Segue poi isolato il Grignone, con la Grignetta coperta dalla Presolana.
Segue il nulla, con un salto di 120 km fino al Monte Rosa.

Il panorama darebbe anche molti spunti di riflessione agli odierni Terrapiattisti. Ricordando che siamo a 2757 metri di quota, possiamo notare ad esempio che:
- Il Monte Pradella, a 47 km, 2619 m e quindi piú basso, sta accanto all'Alphubel, 200 km, 4206 m;
- analogamente, il Monte Cabianca, a 45 km, 2601 m, sta accanto alla Weissmies;
- facendo invece un ragionamento fra sole Alpi Pennine. La cima di Jazzi, distante 200 km, supera il punto di osservazione di 1050 m. La Dent d'Hérens, alla stessa altezza apparente, sta a 220 km, quindi dovrebbe superare il Laione del 10% in piú, ossia di 1155 metri, ed essere alta circa 3900, come l'Ortles. Invece sappiamo che fa 4171 metri... E via dicendo.
22.01.2020 14:04 , Pedrotti Alberto
E, piu krass, 
le Cervin reaches a hight of about 4120 metres, measured on the Strahlhorn. So le Cervin manques about 350 m of hight after a more distance of only 19 km, compared to the Strahlhorn.
22.01.2020 14:39 , Matthias Knapp
Indeed, this is another very Krass-Montana remark!
LG Alberto.
22.01.2020 15:04 , Pedrotti Alberto
Fantastisch, hinter der Grigna gleich der Monte Rosa. Die 113 km Tessin
scheint es nicht zu geben. Super Details.
22.01.2020 16:04 , Günter Diez
Farbig: jetzt auf dem Testplatz 25711.
(Farbig? Blau/weiß statt schwarz/weiß...)
22.01.2020 20:54 , Pedrotti Alberto
Questa mi sarebbe proprio piaciuto farla io...
Per me, che conosco le montagne in primo piano, è una visuale molto insolita e di rara bellezza. Il Cervino col Monte Rosa poi è la classica ciliegina sulla torta. Qual'è la focale dell'obbiettivo?
22.01.2020 22:30 , Giuseppe Marzulli
L'ho usato proprio al massimo, 600 mm. Sono 5 foto orizzontali, f/4, con tempo, vedo adesso, 1/1000: mi sono preso un bel rischio!
22.01.2020 22:49 , Pedrotti Alberto
Super!
24.01.2020 19:08 , Benjamin Vogel
A phantastic combination and new perspective - very interesting. Cheers, Martin
26.01.2020 10:44 , Martin Kraus

Kommentar schreiben


Pedrotti Alberto

Weitere Panoramen

... in der Umgebung  
... aus den Top 100